Vota responsabile

22 02 2013

A meno di mezz’ora dalla chiusura della campagna elettorale e dal conseguente silenzio, che rispetterò, voglio fare alcune considerazioni.

Ormai è palese ed evidente (e ho anche fatto di tutto per non nasconderlo) che il mio voto sarà un voto sincero e convinto al MoVimento Cinque Stelle. Non lo voterò perchè è il meno peggio, non l’ho mai fatto, lo voterò perchè è, secondo me, il meglio che si possa scegliere in Italia al momento e perchè rappresenta il mio pensiero e le mie idee al 100%. Guardare le belle persone candidate in Calabria, Dalila Nesci per prima basterebbe a farvi capire perchè questa mia euforia verso il M5S.

Un pensiero però lo voglio dedicare alle due realtà in cui vivo, la Toscana e la Calabria, che anche se molto diverse le sto vedendo molto simili per alcuni aspetti.

Vorrei solo far notare che c’è un partito, il PD, che si sta apprestando a governare questo paese e che in queste due regioni non solo non è il meno peggio, ma si è rivelato essere il peggio che possa offire la politica regionale delle due diverse ma simili realtà.

In Toscana il comune di Pisa si indebita per milioni di euro per costruire una grande opera che a nessuno serve (Sesta Porta). Il PD ha distrutto, spolpato e dilapidato Siena e tutta la regione attraverso la MPS che ora si trova a dover licenziare migliaia di dipendenti e a lasciare gli altri senza TFR quando va bene, senza risparmi quando va male.

In Calabria invece la tradizione dei “compromessi”  a salire sul carro del vincitore, che si presenta da decenni, questo giro ha fatto tappa al PD, basta guardare le liste.

Vitare PD in Calabria significa votare Rosy Bindi (che non saprebbe arrivare da Cosenza a Vibo in macchina, ad esempio) ed Enza Bruno Bossio, moglie del più celebre Nicola Adamo, noto alle cronache per Why Not nonchè per essere stato oggetto, il 20 febbraio, di sequestri in merito agli abusi sui parchi eolici di Crotone e Isola capo Rizzuto.

Sull’ultimo nome soprattutto vorrei che si facesse attenzione, perchè votare PD in Calabria significherà eleggerla a deputata e se mi dite “io voto lei perchè oltre a lei ci sono persone migliori”, io rispondo che evidentemente sono accadute due cose, non necessariamente separate:

  • Non sono persone migliori
  • Hanno ceduto al compromesso

La seconda delle ipotesi è quella che mi fa più paura perchè se così fosse questo paese non lo cambieremo mai. Abbiamo bisogno di una rivoluzione culturale e civile, prima che solo un cambio di parlamentari, e per far avvenire ciò c’è bisogno che ognuno si assuma le sue colpe e le sue responsabilità.

Vota Responsabile

Annunci

Azioni

Information

One response

18 03 2013
Anonimo

Chi sei? se hai coraggio firmati

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: