Non sarà questo a fermarci

13 05 2008

Solo ora sono riuscito a vedere la registrazione dell’intervista di Marco Travaglio su Rai 3 con Fazio.

Tutto il clamore mediatico era stato da lui anticipatamente preventivato, visto che “chi mi querela non legge i libri, ma guarda molta televisione“.

Ma poi perché questa querela?

Per aver detto che in parlamento ci sono 70 condannati?

Che la sinistra dormiente del nostro glorioso paese Bipolare invece di dire che Ciarrapico non andava bene perché aveva 5 condanne, era preoccupate perché era di destra!!!

E poi è colpevole di aver detto che Schifani è amico dei mafiosi?

Se è vero che ci può fare un giornalista che ha le palle, se non dirlo?

Che ci può fare se fin dalla Spagna, associano Schifani alla Mafia siciliana? Non sarà certo questo ad impedire a Marco di andare avanti, e di fare questo giornale da lui diretto, quando anche Grillo lo appoggia!

Sarà questo l’inizio della nuova era dell’informazione in Italia, dove chi lavora in Rai non dovrà essere umiliato a scusarsi pubblicamente per aver fatto parlare uno dei pochi giornalisti rimasti.

P.S. 24 MAGGIO AMANTEA-P.ZZA COMMERCIO- V2-DAY

A breve i dettagli della giornata, intanto grazie ad Andrea per l’organizzazione.

Annunci

Azioni

Information

One response

13 05 2008
New Italy Net

A proposito di Travaglio:

L’industria della coscienza …

Ma chi fa parte dell’industria della coscienza? Chi oltre all’attuale e ben nota leadership politica di sinistra – i noti Piero Fassino, Massimo D’Alema, Walter Veltroni, Fausto Bertinotti, Oliviero Diliberto, Antonio Di Pietro – ne fa parte? Ecco alcuni nomi illustri: Beppe Grillo, Roberto Benigni, Dario Fo, Marco Travaglio, Michele Santoro, Gino Strada, Nanni Moretti e tanti altri come loro che da sempre si adoperano incessantemente a tenere ben sveglie le coscienze altrui e ben alti i propri profitti grazie al sentimento spinto di matrice sinistra. Già, perché sono migliaia i cultori dell’ideologia buonista ancora attivi, e hanno tutti – salvo qualche rarissima eccezione – un denominatore comune: un cospicuo conto in banca. E così fu che la cosiddetta elite della coscienza si inventò paladina dei poveri, per poi in seguito spacciarsi per la parte migliore del paese, la parte più buona, quella sana …

http://new-italy.net/i-falsi-profeti/industria-della-coscienza/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: